La fisica quantistica comunica con la medicina e le scienze umanistiche-V edizione. "Rigorosità scientifica e libera scelta: convivenza possibile?"

Categoria
Conferenze
prossima data
Sabato 17 Novembre 2018 09:00

 

IL CONVEGNO

 

LA FISICA QUANTISTICA COMUNICA
CON LA MEDICINA E LE SCIENZE UMANISTICHE


"Rigorosità scientifica e libera scelta: 
convivenza possibile?"


17 e 18 novembre 2018
dalle 9:00 alle 18:00


MIB School of Management
Largo Caduti di Nassiriya 1, Trieste


ISCRIVITI

DESCRIZIONE

 

La convinzione che sta alla base del formalismo della Meravigliosa Complessità è sempre e ancora che dall'incontro e dalla reciproca comunicazione tra discipline scientifiche e culturali assolutamente diverse possono scaturire inaspettati e fondamentali progressi per l'umana conoscenza. Una necessaria e fondamentale premessa affinché tali progressi si verifichino è che tutte le discipline che si incontrano non siano chiuse in rigide strutture di pensiero ma siano pronte a contaminarsi vicendevolmente. Deve perciò esistere un comune atteggiamento di pensiero basato sulla Libera Scelta, dove si esce dalla struttura rigida e si ritrova la “logica dell’essenza” che riesce a spaziare senza perdere rigore e chiarezza. Lo scopo di questo Convegno è quello di illustrare il modo in cui questa Libera Scelta che non rinuncia al rigore ma si libera dagli schemi viene proposta nei campi della Medicina, della Fisica, dell'Industria, della Sociologia, della Psicologia e dell'Arte, e quali siano i benefici ricavabili da tali atteggiamenti nella derivazione di una possibile Comunicazione tra le discipline considerate.



I RELATORI

 

  • - Ernesto Burgio medico pediatra, ISDE Scientific Committee; ECERI (European Cancer and Environment Research Institute), Palermo

  • -  Fabio Burigana medico gastroenterologo, presidente AMeC, Trieste

  • -  B. Demichelis psicologo, Venezia

  • -  Sara Diani medico, ricercatrice, Mantova

  • -  Mark Frank psicologo, Dipartimento di Comunicazione, Università di Buffalo, NY, U.S.A.

  • -  Roberto Germano fisico, PROMETE Srl_CNR Spin off Company, Napoli

  • -  Gianni Lodi ingegnere, co-fondatore di EI4SMART (progettazione di Smart Community) e co-autore del libro “H2H Human Revolution”, Trieste

  • -  Giuseppe O. Longo scrittore e professore emerito di Teoria dell’Informazione all’Università di Trieste

  • -  Raffaello Maggian sociologo e assistente sociale, docente di pianificazione e gestione dei servizi e delle risorse umane all’Università degli Studi di Trieste

  • -  Vito Mancuso teologo e scrittore, Padova

  • -  Monica Pescatori Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Roma

  • -  Laura Rago scrittrice, pittrice, Roma

  • -  Patrizia Serblin psicologa, docente di Dinamica Mentale Base, Vicenza

  • -  Roberto P. Stefani medico, specializzato in Odontostomatologia e Medicina Manuale Osteopatica, Trieste

  • -  Dario Urzi medico, docente di posturologia, Padova

  • -  Claudio Verzegnassi fisico teorico e delle alte energie, Politecnico di Ingegneria e Architettura Università di Udine, consigliere AMeC, Trieste.

 

ISCRIVITI

 

PROGRAMMA PRELIMINARE

 

  •  Sabato 17 novembre 2018

 

8:30 Registrazione dei partecipanti

9:00 Saluti introduttivi

9.20 F. Burigana, Trieste

Il ruolo del medico fra linee guida, evidenze scientifiche e richieste dei pazienti

10.00 R.P. Stefani, Trieste

Infiammazione sistemica microbiota e malattie del cavo orale. Uso ragionato di una terapia probiotica

10:40 C. Verzegnassi, Trieste

Quale potrà essere la reazione di un elettrone sottoposto ad un campo magnetico?

11:20 pausa

11:50 R. Germano, Napoli

La libera eresia della scienza

12:30 pausa

14:30 G. O. Longo, Trieste

La libertà di scelta nell'era di Internet

15:20 E. Burgio, Palermo

16:00 pausa

16:30 Monica Pescatori

La libertà di scelta in medicina in Italia e in USA

17:10 S. Diani, Mantova

Medicina Coerente: dall’essenza della vita alla ricerca di frontiera

17:50 Tavola rotonda

18:30 Chiusura dei lavori

 

  •  Domenica 18 novembre 2018

 

9:00    M. Frank, Buffalo (U.S.A.)

La complessità della fisionomia umana

10:00 B. Demichelis, Venezia

10:40 P. Serblin, Vicenza

La libertà di “dover” scegliere

11:20 pausa

11:50 Vito Mancuso, Milano

La scala della libertà

12:30 Gianni Lodi, Trieste

Il valore della libertà e della scelta nelle organizzazioni del terzo millennio

13:10 pausa

14:40 L. Rago, Roma

15:20 D. Urzi, Padova

Scienza, coscienza e libero arbitrio

16:00 pausa

16:30 R. Maggian, Trieste

Persone a responsabilità limitata. La libertà di scelta dal punto di vista delle scienze sociali

17:10 Tavola rotonda

18:30 Chiusura dei lavori

 

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

 

  entro il 10/06/18 entro il 30/09/18 in loco
partecipanti € 150 € 180 € 220
Soci AMeC e ISI € 120 € 150 € 180
studenti (max 27 anni) e pazienti oncologici AMeC partecipazione a offerta libera

 

 

Bonifico bancario intestato a:

AMeC-Associazione Medicina e Complessità Banca di Cividale, Trieste, Corso Italia ,6

IBAN: IT65E0548402201074570421252

Verrà rilasciata regolare fattura fuori campo IVA.

SERVIZIO DI INTERPRETAZIONE CONSECUTIVA.

 

 

 

GLI ORGANIZZATORI

 

AMeC-Associazione Medicina e Complessità, è un’associazione medico-scientifica che ha come scopo l’ampliamento delle terapie complementari secondo le prospettive della complessità e privilegia la centralità della persona. Si occupa in particolare dell’indagine e della validazione scientifica nell’ambito delle Medicine non Convenzionali (MnC) e dell’integrazione di tali discipline con la Medicina convenzionale. Dalla sua nascita, nel 2005, ha organizzato più di 100 fra eventi e convegni raggiungendo l’obiettivo di collegare le tante realtà che, con finalità e interessi analoghi, sono nate nel campo della Medicina. Nel 2006 si è aggiudicata il Primo Premio Tiziano Terzani per l’Umanizzazione della Medicina.

 

N.B.: AMeC desidera sottolineare che la medicina complementare non può né vuole, in nessun caso, sostituire una terapia convenzionale accreditata scientificamente ma solo supportarla.

 

 

 
 

Powered by iCagenda