Il programma del convegno sulla Medicina Fisica

guarda il documento

Un passo avanti nella comprensione dei nostri meccanismi biologici

Si dice comunemente di qualcosa che è come l' acqua fresca per dire che è senza importanza, che non ce ne dobbiamo curare.

Al megaconvegno degli oncologi americani di Chicago la svolta: apertura alle ricerche sulle medicine complementari.

Hanno sfilato in silenzio, coccarde e cartelli gialli, tante richieste di attenzione alla loro quotidiana fragilità, nei corridoi del mega appuntamento degli oncologi clinici americani (Asco: American society of clinical oncology; 36 mila delegati da tutto il mondo), riuniti a Chicago per la 43^ edizione. I malati di tumore chiedono di avere accesso alle terapie più recenti e innovative, ad alto impatto positivo sulla sopravvivenza. Ma soprattutto chiedono di sentirsi meno "portatori di malattia" e più "persone malate". Rivendicano il diritto di trovare risposte anche al di fuori dei percorsi standardizzati delle cure ufficiali.

In diverse ASL si propongono anche agopuntura, reiki, yoga o massaggi per aiutare a controllare nausea, ansia e dolore.

La comunità scientifica internazionale ha ribadito la bocciatura dell’omeopatia che, secondo The Lancet, una delle più autorevoli riviste del settore, ha la stessa efficacia clinica di una pastiglia di zucchero, il famoso “placebo”, il cui effetto si basa sulla convinzione che il paziente ha di stare facendo qualcosa di utile per la propria salute. Il vaso di Pandora è stato aperto ancora una volta e i venti polemici sulle terapie non convenzionali hanno ricominciato a soffiare su un dibattito che spesso appare cristallizzato tra gli oppositori che “non ci credono” e i sostenitori “che ci credono”.

Parte la campagna 'Saves lives: clean your hands'

In Europa ogni anno si registrano circa 5 milioni di infezioni ospedaliere, con gravi costi sanitari e clinici. Ma c'e' una semplice misura che potrebbe aiutare a prevenire tali patologie:il lavarsi spesso le mani da parte di medici e personale.

No criminalizzare tintarella ma occhio orari e sempre protezione

Non piu' il dito puntato contro il sole: la tintarella, affermano i dermatologi, fa bene ed ha anche un effetto anticancro.